Sono diventati numerosi i video amatoriali che certificano lo Stato di fatto di Polizia in corso in tutta Italia, dove innocenti (non delinquenti) vengono caricati spesso senza motivo, portati in questura senza motivazioni valide. Alcuni perchè non muniti di documento d’identità, si accettano però lo sbarco a Lampedusa di clandestini senza documenti. Alcuni senza mascherina di cui non c’è obbligo perchè i DPCM non sono legge e loro applicano degli atti amministrativi, in pratica sono diventati Impiegati Amministrativi di Stato.

L’abuso di potere è evidente, quel potere che viene dato a loro dalla Costituzione Italiana su cui hanno giurato e che ora ripudiano e calpestano. Noi siamo i loro datori di lavoro e loro ci ripagano compiacendo un Governo antidemocratico e incostituzionale. Non esiste più il buon senso, non esiste più l’umanità ma il manganello facile e l’arresto facile.

I delinquenti sono in giro, e le forze dell’ordine sono impiegate in uno Sato di Polizia che non ha precedenti nella storia Italiana nemmeno nell’epoca fascista. Abbiamo superato il limite, la Polizia dovrebbe saperlo, arrestano ragazzi o ragazzini che potrebbero essere loro figli senza valida giustificazione, solo per potere. Loro hanno appena ricevuto un piccolo aumento mentre ci sono altri concittadini che s’impiccano perchè non possono arrivare a fine mese a causa di queste restrizioni di libertà, altri concittadini hanno chiuso le loro attività e si trovano nella fame. Ma non esiste più il rispetto per il prossimo, il rispetto per la Costituzione Italiana, per la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Hanno spento la nostra umanità per un’influenza che non miete più vittime di altri virus più pericolosi che abbiamo avuto nei decenni precedenti. Siamo in uno Stato di Polizia ma sarebbe più appropriato il termine Stato di Follia.

Di seguito il video dell’arresto di un minorenne senza documento d’identità, trattato male da più poliziotti e portato in questura:

 104 total views,  2 views today

Please follow and like us:
AndLeo
cinoleo@gmail.com
Io sono un uomo libero, quali che siano le regole che mi circondano. Se le trovo tollerabili, le tollero; se le trovo fastidiose, le rompo. Sono libero perché so che io solo sono responsabile di tutto ciò che faccio. (Robert A. Heinlein)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *