Per raccontare l’equivoco dell’acquisto del campione portoghese bisogna partire dalla stagione 2017-18 dove l’allora AD Marotta decise di non avallare l’operazione CR7 che era stata presentata da Paratici ad Andrea Agnelli. Le motivazioni che spinsero Marotta ad andarsene furono due fondamentalmente:

1) Ronaldo a 34 anni avrebbe avuto un impatto economico negativo per le casse del club che quella stagione aveva avuto perdite per -19 Milioni di Euro.

2) Ronaldo non era la soluzione per vincere la Champions League, dato che la Juve ci era arrivata ben 2 volte vicina con le due finali svolte contro il Barcellona ed il Real Madrid di Ronaldo.

Da questa separazione dirigenziale nasce l’equivoco Ronaldo perché poi ci saranno perdite più cospicue negli anni successivi: -40 Milioni nella stagione 2018/19, -90 Milioni nel 2019/20 e -113,7 Millioni al 31 dicembre 2020, con l’impatto del Covid sugli ultimi due dati.

Chiaramente non ci voleva Marotta per capire che l’operazione CR7 avrebbe portato delle perdite, anche perché bisognava ricostruire una squadra che ormai aveva necessità di ringiovanire la rosa. E con questa operazione onerosa Agnelli che non è Nasser Al-Khelaïfi (Presidente del PSG), non ha potuto permettere a Paratici di fare molti acquisti TOP in ogni reparto. Così ci siamo ritrovati Danilo reinventato a centrocampo nelle ultime partite da Pirlo, come Bernardeschi reinventato terzino e Kulusevski reinventato seconda punta o prima punta.

A distanza di 3 anni dall’acquisto di Cristiano possiamo dire che a parte la recente eliminazione agli ottavi di Champions con il Porto dove non ha segnato ed è addirittura risultato tra i peggiori in campo se non il peggiore, la Juventus è uscita con il Lione agli ottavi nel 2020 e con l’Ajax ai quarti nel 2019. Le Stagioni precedenti in campo europeo sono state migliori, l’ultima: 11/04/2018 uscimmo ai quarti con il Real di Ronaldo, ci segnò 3 gol tra andata e ritorno, ma dovettero sudarsi la qualificazione perché vinsero per un rigore al 98’ minuto, partita conclusa 1-3 per la Juventus a Madrid con doppietta di Mandzukic (perché è andato via Paratici?) e gol di Matuidi.

Ora, è evidente che Ronaldo sia un giocatore di altro pianeta ma da solo non vince come detto dal suo ex capitano di camisa blanca Sergio Ramos, infatti contro la Juventus, il Real ha sempre sofferto a parte la finale persa malamente. Ma allora dove sta l’equivoco Ronaldo?

Beh bisogna analizzare la partita persa dalla Juventus nella finale di Champions League per capirlo e lo faremo proprio qui:

Stagione 2016/17 Finale di Champions League

Juventus- Real Madrid 1-4

Ronaldo in questa partita segna due gol ma per i dati Opta non è il migliore in campo! Il big player del match risulta Casemiro a segno di un gol con un rating di 8.69 contro 8.44 di Ronaldo, a seguire Marcelo con 7.93 e Modric con 7.79.

Casemiro risulta il miglior giocatore e anche centrocampista della finale con ben 7 contrasti vinti, Toni Kroos risulta il miglior palleggiatore con 73 passaggi effettuati contro il miglior palleggiatore bianconero Pjanic con 47 passaggi effettuati. Casemiro appare in tutte le statistiche con 7 contrasti vinti, 2 tiri e 2 dribbling riusciti.

Provate ora ad immaginare se la Juventus al posto di acquistare Ronaldo, avesse acquistato Casemiro e Modric, o solo Casemiro. Secondo voi la Juve sarebbe più forte oppure no?

Le domande provocatorie in questo momento dopo la tripletta di CR7 a Cagliari sono:

Senza i suoi gol la Juve dove sarebbe?

E’ colpa di Ronaldo se la Juve non riesce ad andare oltre i quarti di Champions?

Alla prima domanda nessuno può dimostrare il contrario ma senza di lui la Juventus ha sempre segnato, conquistato campionati, coppe nazionali e raggiunto due finali di Champions League, quindi al posto di Ronaldo ci sarebbe stato un altro attaccante di valore come è sempre stato alla Juve con Tevez, Morata, Mandzukic, Higuain, Dybala, attaccanti che hanno fatto la storia della Juve.

Alla seconda domanda rispondiamo dicendo che non è colpa di Ronaldo se la juve non vince in Champions ma sicuramente l’equivoco sta nell’operazione effettuata che ha portato perdite economiche e poca libertà di manovra per i dirigenti ad acquistare altri campioni. Se la Juve avesse acquistato Casemiro avremmo risolto il problema del centrocampo bianconero che era il vero reparto da rinforzare, dato che i gol la Juve li ha sempre fatti. Questo è il disguido dove cascano in molti perché si fanno bastare i numerosi gol di Ronaldo per giustificare la sua presenza, che il sottoscritto apprezza come amante del calcio ma non posso avallare come operazione aziendale perchè non ha portato risultati sportivi e nemmeno economici desiderati.

Marotta aveva ragione e lo possiamo dire solo ora, grazie al giudice tempo, a distanza di 3 anni la Juve si trova meno forte di quella pre-Ronaldo del 2017-18:

Buffon – Barzagli, Benatia, Chiellini, Alex Sandro – Kedhira, Pjanic, Matuidi – Douglas Costa/Mandzukic, Higuain, Dybala.

Ovviamente questo articolo non dissiperà tutti i dubbi dei tifosi juventini e non, ma vuole dare una lettura di come l’equivoco Ronaldo abbia portato i supportes bianconeri ad essere divisi sulla sua permanenza alla Juventus che a questo punto avallerei ancora per un anno, a scadenza contratto, comprando un TOP Player a centrocampo. Ma anche senza di lui riusciremmo ad avere una squadra competitiva come è sempre stato negli ultimi 9 anni. A mio avviso gli investimenti più grossi andavano fatti a centrocampo dopo le sortite di Pirlo, Marchisio, Pogba, Vidal, Matuidi, Kedhira e Pjanic.

Ai posteri l’ardua sentenza..

 257 total views,  5 views today

Please follow and like us:
AndLeo
cinoleo@gmail.com
Io sono un uomo libero, quali che siano le regole che mi circondano. Se le trovo tollerabili, le tollero; se le trovo fastidiose, le rompo. Sono libero perché so che io solo sono responsabile di tutto ciò che faccio. (Robert A. Heinlein)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *